Il segreto degli Oceani: beyond the scenes

Il segreto degli Oceani: beyond the scenes

“Il Segreto degli Oceani” il documentario prodotto da Formasette, in co-produzione con Fox Networks Group Italia, per conto di National Geographic, andato in onda qualche settimana fa sul canale che tratta di ambiente e natura è un vero e proprio atto di denuncia sullo stato delle barriere coralline nel mondo minacciate dall’uomo e dai cambiamenti climatici. A guidare gli spettatori, in un affascinante viaggio nel tempo e nei continenti alla scoperta delle barriere coralline antiche ed odierne, sono il geologo e paleontologo italiano Federico Fanti, l’ingegnere robotico Grace Young e la biologa Vanessa Lovenburg. Il documentario è stato girato in tre location mozzafiato: l’isola di Monserrat, situata nelle Piccole Antille nel mar dei Caraibi, la Tanzania e – inaspettatamente – le Dolomiti, un arcipelago fossile costituito da imponenti barriere coralline.

Ma perché vogliamo parlarvene proprio qui su womanlovesports in un momento che le nostre energie sportive sembrano dirette verso la neve e le montagne? Perché a fianco di questa produzione c’è Aqua Lung un brand di cui vi abbiamo già parlato in passato (clicca qui per saperne di più).
Leader nel mercato della subaquea Aqua Lung ha subito accettato di far parte di questo documentario di denuncia.

Gottardo Giatti, Executive Producer di Formasette nel corso della presentazione ha risposto a queste domande.

Cosa vi ha ispirato per la realizzazione del documentario?
In molti conoscono l’importanza delle foreste per l’equilibro dell’atmosfera terrestre. Ma in pochi sanno che le barriere coralline rappresentano il più grande organismo vivente del pianeta, contribuiscono a rendere l’atmosfera respirabile da miliardi di anni accumulando enormi quantità di CO2. Le barriere coralline immerse ed emerse formano più di un quarto del pianeta. Sono il secondo polmone della terra. Questo era il messaggio che volevamo portare agli spettatori di National Geographic… e penso che ci siamo riusciti!.

Tra le location filmate, ci sono le Dolomiti, punto cardine nello sviluppo del documentario. Puoi spiegarci qualcosa di più?
Le Dolomiti, barriera corallina fossile, sono la chiave per comprendere l’evoluzione delle barriere coralline e scongiurare la loro estinzione. Un laboratorio a cielo aperto per vedere come nasce, cresce e muore una barriera corallina senza l’intervento dell’uomo. Un modello di paragone per capire lo stato di salute di tutte le barriere coralline. Il viaggio e studio nelle Dolomiti è stato fondamentale per comprendere come la barriera corallina scoperta in Tanzania, sconosciuta all’uomo, sia cresciuta in condizioni estreme e come proteggerla.

Qual è stata la parte più difficile da girare?
Abbiamo filmato in tre differenti continenti ed in contesti naturalistici assolutamente impegnativi per realizzare delle riprese: sotto la superficie del mare e a 3000msl in cima alle vette dolomitiche. Abbiamo dovuto quindi creare una crew capace di operare in contesti così diversi ed estremi. Ma la vera sfida sono state le riprese subacquee, soprattutto nelle acque torbide e limacciose al largo della costa del Saadani National Park in Tanzania. L’esperienza e la professionalità di Micheal Pitts, DOP underwater (film maker con oltre 20 anni di esperienza già premiato agli Emmy per la fotografia di due serie della BBC, «Private Life of Plants» e «Blue Planet» oltre ad aver diretto «A plastic ocean»), è stata fondamentale e i risultati si sono visti: le immagini subacquee sono fantastiche.

Qual è il messaggio che volete lasciare a chi guarderà il documentario?
Il Segreto degli Oceani” pone l’uomo come partecipante attivo alla distruzione o alla salvezza di questo pianeta. Un viaggio che porta lo spettatore dal profondo degli oceani alle più alte vette dolomitiche per catturare e scoprire il respiro del pianeta. Un respiro ormai esile, un respiro che ha bisogno di un momento di pausa e silenzio per essere compreso.

www.aqualung.com/it

MartaWLS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram